NARRAZIONE

Explore... Freedom

E’ da ieri sera che mi sento inquieta.

Strana, diversa dal solito, da come sono abituata a riconoscere me stessa: il più delle volte calma, concentrata, difficilmente irritabile, generalmente tranquilla insomma.

Eppure sono stata assalita dal timore di non trovare parcheggio, ho controllato almeno tre volte se avevo il cellulare in borsa, ho risposto di scatto ad una mia amica, e mi sono accorta di essere particolarmente stanca.

Respiro.

Chiudo gli occhi.

Cerco dentro di me il motivo di questo sentire.

Scartabello pensieri, scannerizzo immagini, passo in rassegna le emozioni.

Ma è solo nel momento in cui mi arrendo a questo stato, lascio che emerga senza fretta e senza nome che, eccola, arriva la consapevolezza: entro questa settimana metteremo in linea il nuovo sito!

Sono in ansia.

Insieme all’entusiasmo, alla gioia, all’impegno e al divertimento che ha nutrito e dato vita ad explorespect, c’è anche la paura.

Già, la paura.

Non l’ho riconosciuta subito perché preferivo non averne, mi sarei piaciuta di più spavalda, maggiormente sicura, impermeabile al giudizio e al dubbio… meno perfezionista.

Poi mi ricordo.

Di un tempo in cui ho imparato.

A stare con ciò che è, a fare della mia emozione una maniglia che apre una porta.

La paura nutre allora il coraggio, l’ansia l’eccitazione.

Respiro.

Più profondamente questa volta, ascolto il mio cuore battere questa volta.

Premo invio e tutti voi leggerete tutto ciò che sto scrivendo…

Ah la libertà!

Un nuovo viaggio che comincia…

Guardo fuori dalla finestra e finalmente mi accorgo di quanta luce ci regali oggi il sole.

 Esco fuori.

 

 

 

 

 

 

Giada Bruni1 Comment